Aceto balsamico? No, Cotto di Fichi.

aceto balsamico cotto di fichi donna francesca

Avete mai assaggiato il cotto di fichi? E’ una riduzione di questi deliziosi frutti il cui risultato è un condimento dal sapore intenso e delizioso. Viene realizzato grazie alla riduzione dei frutti, in questo caso, solo fichi 100% italiani. Si utilizza come l’aceto balsamico per condire insalate o formaggi ma anche per realizzare squisiti dolci.

DIFFERENZA TRA COTTO DI FICHI E ACETO BALSAMICO

Il cotto di fichi Donna Francesca è un condimento artigianale a base di frutta che prende vita dalle ricette della tradizione pugliese. In tempi passati questa riduzione veniva usata non solo per realizzare dolci, come le cartellate e le pettole pugliesi, ma anche come medicamento per alleviare il senso di mal di gola. Noi di Donna Francesca manteniamo viva questa ricetta popolare realizzandola “in una grande famiglia”. I fichi italiani vengono accuratamente scelti, essiccati al sole di Puglia e cotti a bassa temperatura per un lungo tempo. La riduzione viene continuamente mescolata durante la cottura fino ad ottenere la giusta densità e sapore. Nasce così un prodotto dal colore marrone scuro, senza coloranti e conservanti, senza zucchero e senza glutine. Grazie al suo sapore dolce e profumato, ben bilanciato dalla freschezza e dalla sua delicata sapidità è capace di accompagnare diversissimi tipi di piatti e ricette, ma anche assai piacevole al palato con i cibi crudi, la frutta, la verdura e gli ortaggi freschi. L’aceto balsamico invece nasce dal mosto di uva filtrato, cotto e sottoposto contemporaneamente a fermentazione alcolica e acetica e come dice la parola stessa è un “aceto”.

COS’È L’ACETO BALSAMICO

L’aceto balsamico è un condimento tipico della provincia di Modena e Reggio Emilia. Molto amato e popolare, si distingue per il caratteristico sapore agrodolce. La sua caratteristica sta nel suo lento invecchiamento in speciali botti di legno chiamate acetaie. Questa particolare tecnica di produzione conferisce all’alimento caratteri olfattivi e gustativi unici. L’intero processo produttivo segue un rituale secolare, sapientemente conservato da famiglie che si tramandano di generazione in generazione ricette e luoghi di produzione. A differenza del cotto di fichi, l’aceto balsamico è però diventato negli anni un prodotto “industriale”, che prevede anche l’impiego di caramello e caramello coloranti, per la sua grande diffusione sul mercato estero e nazionale. Proprio per questo, e per fare chiarezza al consumatore, la legislazione ha classificato diversi tipi di prodotto:

Aceto Balsamico Tradizionale, ottenuto dal lungo invecchiamento del mosto cotto di uva; è protetto con la Denominazione di origine protetta in due versioni:

Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP (ABTM)

Aceto Balsamico Tradizionale di Reggio Emilia DOP (ABTRE)

Aceto Balsamico di Modena IGP (ABM), il prodotto più diffuso, nella cui composizione appaiono altri ingredienti e che non richiede lungo invecchiamento.

COME ABBINARE IL COTTO DI FICHI

Non solo dolci della tradizione. Il cotto di fichi è il condimento perfetto per esaltare il sapore di diverse pietanze come carne pesce, uova e verdura. I profumi di prugna secca, miele, cacao amaro, datteri, fichi secchi e uva passa e la speziatura al palato di cannella e caramello, rendono il cotto di fichi curioso ed intrigante. Provatelo su un tralcio di salmone cotto al forno o ancora su una tartare di tonno, vi stupirà per il mix di sapori mediterranei. Interessante con il bollito di carne, qualche goccia di cotto di fichi porta all’esplosione di sapore di filetti e arrosti. Meraviglioso accostamento formaggi freschi, come la ricotta, e stagionati. Con le crudité è una bomba! Carote, sedano e cetriolo acquistano un gusto senza precedenti. Anche la frutta assume un gusto inaspettato: provatelo con il mango o con una macedonia di frutta di stagione, rimarrete piacevolmente sorpresi dal gusto fresco e piacevole. Per chiudere in bellezza, non poteva mancare un cocktail. Il cotto di fichi è infatti un ingrediente originale per realizzare drink alcolici e analcolici.

ACQUISTA IL NOSTRO COTTO DI FICHI

Iscriviti alla nostra newsletter

Condividi questo articolo