Categorie
Magazine

Mandorle pugliesi. La raccolta di Donna Francesca

Le Mandorle pugliesi sono note per il loro sapore delicato e la Puglia fornisce circa il 40 per cento della produzione nazionale di mandorle*. Oltre alla pasticceria vengono integrate nell’alimentazione giornaliera in quantità minime per supportare una dieta bilanciata.
Ma sapete come vengono raccolte le mandorle?
Oggi vi spieghiamo brevemente come vengono raccolte presso i nostri mandorleti
La nostra raccolta avviene tra agosto e settembre ed è uno dei momenti più emozionanti per la nostra azienda. La maturazione del frutto coincide con il cambiamento di colore del mallo che varia il suo colore da verde a grigio/violaceo. Nei giorni che precedono la raccolta, il mallo, oltre che cambiare il colore da verde a grigio/violaceo, si apre e fa intravedere il tenace il guscio. I nostri mandorleti si trovano a Mariotto, in una zona molto particolare del territorio pugliese, nella Murgia. Questa zona si caratterizza per i terreni poco profondi e rocciosi a cui questo albero si è adattato benissimo.
La Raccolta

La raccolta avviene alle prime luci del mattino. Sul terreno, in corrispondenza dei mandorli, vengono adagiate le reti. I rami vengono scossi, i frutti cadono e le reti raccolgono il lavoro di un anno. Di albero in albero le reti vengono trascinate da braccia forti e da mani esperte. La raccolta è fatta dei rumori delle mandorle che cadono e dallo spettacolo che centinaia di foglie offrono nel volteggiare nel vuoto. Dal campo, in poche ore, arrivano in azienda carrelli colmi di mandorle e foglie, ad attenderli c’è la smallatrice.

Dal campo all’azienda

Le mandorle vengono private del mallo e delle foglie. Si compie il rito dell’asciugatura: migliaia di mandorle con i loro gusci, vengono stese sui nostri piazzali, dove per giorni il calore del sole ed il vento avviano uno straordinario e complesso processo di asciugatura graduale e naturale. Più volte al giorno sono rivoltate per garantire una asciugatura omogenea. Chi visita la nostra azienda in settembre, non resiste alla tentazione di rompere qualche guscio di mandorle per assaggiarle nella loro versione wild.  Dopo l’asciugatura, le mandorle vengono selezionate e conservate al coperto, in speciali cassoni ventilati.

Mandorle pugliesi

Le qualità delle nostre mandorle si caratterizza per l’attenta lavorazione per la cultivar di mandorle coltivate, ovvero le Filippo Cea. Questa varietà produce un frutto dalla grande forma e dal gusto elegante e burroso. Sono così buone che oltre all’impiego per gelati e pasticceria fine sono ottime anche da mangiare sgusciate, con la famosa pellicina, o pelate. Per chi invece ha voglia di “evadere” può mangiarle pralinate, arricchite da zucchero caramellato. Queste nascono da una nostra ricetta speciale e sono un dolce tipico della Puglia. Per chi ama il salato invece può provare le tostate salate con olio extravergine di oliva. Gusto irresistibile!

Mandorle Filippo Cea

Le mandorle pugliesi Filippo Cea sono un “superalimento”. Infatti, grazie al profilo nutrizionale e alle valenze nutraceutiche sono indispensabili per una alimentazione sana e bilanciata. Inoltre, contribuisce ad aumentare il senso di sazietà limitando il consumo di altri alimenti.

Ci sono cose che mi emozionano e che mi lasciano senza fiato. Una di queste è osservare le mandorle cadere“.

Piero Palmieri

*Indicazione tratta da: Piano del settore mandorle, noci, pistacchi e carrube 2012/2014 a cura del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali 

Categorie
Magazine

La raccolta per il cotto di ciliegie in Puglia

La raccolta per il cotto di ciliegie in Puglia. Ecco cosa succede da Donna Francesca quando le ciliegie sono mature.

La raccolta per il cotto di ciliegie in Puglia avviene presso i nostri terreni nei pressi di Mariotto, città di vocazione agricola nei pressi di Bari.  Nei campi della nostra masseria in Puglia, crescono diverse varietà di alberi di ciliegio come la famosa Ferrovia, la Bigarreau, la Giorgia, la Lapins. Tutti gli alberi vengono curati direttamente dalla nostra azienda. I ciliegeti vengono curati quotidianamente ma sicuramente uno dei momenti più emozionanti è la raccolta.

La raccolta delle ciliegie avviene a mano, cogliendo i frutti direttamente dall’albero per preservare la loro integrità. Noi di Donna Francesca raccogliamo le ciliegie tra, tra fine maggio e giugno. Le raccogliamo solo quando sono maturate completamente, quando i frutti sono carnosi e succosi con un sapore zuccherino.

SODE, CROCCANTI E DOLCI

Sode croccanti e dolci. Le ciliegie coltivate in Puglia non conoscono rivali. Sono un vero elisir in grado di cambiare l’umore della tua giornata. Le ciliegie sono il frutto primaverile per eccellenza. Il loro gusto armonioso ci accompagna in questo periodo con il loro colore sempre più vivo. Amate dai grandi ed adorate dai piccini, alle ciliegie non si può dire di no…una tira l’altra!

COLTIVATE DA NOI

Tra i tipi di ciliegie da noi coltivate Bigarreau e le ciliegie Ferrovia sono fra le più conosciute. Le ciliegie Bigarreau, originarie della Francia, sono la prima ad essere raccolte. Primizia golosa, matura da maggio sino agli inizi di giugno e d è  conosciuta per il suo colore brillante ed il sapore dolce. Le ciliegie Ferrovia, originarie della Puglia, maturano da fine maggio alla metà di giugno e sono rinomate per la sua grandezza, il colore rosso deciso ed il gusto intenso.

CURIOSITÀ

Leggenda vuole che il primo albero nacque da un nòcciolo di ciliegie vicino a un casello ferroviario delle Ferrovie Sud-Est a circa 900 metri dalla periferia di San Michele di Bari. Gli abitanti di questo paese la chiamarono “Ferrovì” perché l’albero era nato a pochi metri dai binari.

COTTO DI CILIEGIE

Appena colte, le ciliegie fresche vengono portate presso la nostra azienda e qui, dopo averle attentamente selezionate, vengono cotte a bassa temperatura  con un mescolamento continuo per giorni, fino ad ottenere si la deliziosa riduzione. Il cotto di ciliegie oltre ad essere molto versatile in cucina ed avere un sapore golosissimo, non contiene zuccheri ed è privo di qualsiasi conservante. Il suo gusto particolare, amabile ed elegante al palato, permette di usarlo sia per ricette salate che dolci.

Categorie
Magazine

Gourmet Selection . . who will be the best of Salon?

Donna Francesca torna a Parigi e lo fa per un’occasione speciale, quella del Salon Gourmet Selection.

Il salone parigino si è affermato come evento professionale dedicato al food gourmet, nonché punto di riferimento per i prodotti alimentari di alto livello. All’interno della fiera che si terrà dal 22 al 23 settembre 2019, ci sarà anche la finalissima del concorso Best of” Salon Gourmet Selection che vede protagonista Donna Francesca con il suo ultimo arrivato, l’irresistibile cotto di ciliegie.

10 anni di eccellenza

Nel corso del tempo Gourmet Selection è diventata una vetrina molto importante per tutti i professionisti del settore alimentare, in particolar modo per gli operatori del food gourmet. Ciò che distingue l’evento parigino dagli altri è proprio la sua essenza: un’esposizione internazionale specializzata che offre una gamma di prodotti top level che accoglie produttori e artigiani provenienti da tutte le regioni della Francia e dell’Europa.

Da Mariotto a Parigi senza sosta

La continua voglia di innovare ci porta a percorrere nuovi sentieri, provando a deliziare anche i palati più esigenti con sperimentazioni inedite e dando vita a qualcosa di unico nel suo genere.
È proprio grazie a questa nostra caratteristica che oggi presentiamo il Cotto di Ciliegie, la nostra ultima sfida culinaria.
Senza dimenticare chi siamo e soprattutto quali sono le nostre radici, percorriamo una strada fatta di sogni ma soprattutto di gusto: autentico ed inedito.
È questa l’essenza della nostra terra ma soprattutto della nostra azienda.
Partendo da una materia prima di grandissima qualità siamo in grado di dare vita a prodotti semplicemente inimitabili, frutto di tanto duro lavoro e passione.
Oggi, con l’ambizione di non fermarci mai, intraprendiamo questo nuovo viaggio che ci condurrà a Parigi e in finale.

Who will be The Best Of Salon Gourmet Selection?

Vi aspettiamo a Parigi dal 22 al 23 settembre 2019 presso il Padiglione 5.2 del Paris Expo – Porte de Versailles per scoprirlo insieme! 

Categorie
Magazine

TUTTOFOOD 2019, a tutta Puglia!

TUTTOFOOD 2019 è alle porte: la Milano Wolrd Food Exhibition interamente dedicata agli operatori del settore agroalimentare sta per arrivare.

Un’occasione imperdibile per tutti gli amanti del mangiar bene e per tutti gli appassionati del foodstyle.
Dal 6 al 9 Maggio sarà possibile vivere e assaporare tutto il buono c’è al momento sulla scena del fine food. TUTTOFOOD è una vetrina molto importante grazie alla quale poter scoprire nuove idee e nuove realtà, completamente innovative per il settore; è anche il punto di incontro tra produttori e canali di distribuzione presenti in tutte le loro forme.

Il salone internazionale dell’agroalimentare presenta una varietà di offerta tale, da assicurare ai visitatori la possibilità di entrare in contatto con le migliori specialità provenienti da tutta Italia e dal mondo intero. Tante le aziende espositrici che presenteranno le loro specialità gourmet e tra queste si incastona Donna Francesca, con tutto il meglio della sua produzione per un’esperienza sensoriale unica, che sa di Puglia!

Ti aspettiamo a Milano, dal 6 al 9 Maggio 2019 – PAD 5 STAND C12 – MILANO FIERA

Categorie
Magazine

Taste 2019. Il viaggio del gusto parte da qui

Taste 2019. Il viaggio per gli amanti del finefood parte da qui: stand c/72. Donna Francesca partecipa per il terzo anno consecutivo al Taste, il salone dedicato alle eccellenze del gusto e del food lifestyle, dove si danno appuntamento i migliori operatori internazionali dell’alta gastronomia.

LE ECCELLENZE DEL BELPAESE

Dal 9 all’ 11 marzo alla Stazione Leopolda di Firenze si rinnova l’appuntamento con la manifestazione più glamour del mondo food. Il Pitti Taste è il salone del gusto che celebra le eccellenze italiane nel mondo. Per avere un’idea della portata di questa iniziativa basti considerare che parteciperanno 400 aziende e buyer internazionali di alto calibro. Alla fiera si affiancano gli eventi collaterali del FuoridiTaste, che anima i più bei panorami di Firenze con cene, degustazioni a tema, installazioni, spettacoli.

PIANETA PANE

Tema del Taste 2019 è il pane in tutte le sue forme. Pianeta Pane celebra il trend del momento: la rivoluzione di un mestiere tradizionale rinnovato in un nuovo contesto. Oggi il pane viene infatti proposto con diverse soluzioni in micropanifici tutti tesi al recupero delle tradizioni antiche con materia prima di altissima qualità.

COSA VI ASPETTA

Vi aspettiamo da sabato 9 sino a lunedi 11 marzo per una degustazione personalizzata. Partiremo dalla Puglia con i nostri prodotti migliori: le mandorle Filippo Cea più fresche mai assaggiato, fiumi di Ficotta, la nostra birra artigianale al cotto di fichi, i pomodori dolci come il sole estivo ed infine il nostro Cotto di fichi, una vera leccornia “spaziale”!

Categorie
Magazine Ricette

Pizzarieddi al Sugo.. Donna Francesca

Non c’è nulla di più tradizionale della pasta fresca al sugo, scopriamo insieme la ricetta delle amiche di Staffetta in Cucina.

Donna-Francesca-Salsa1

pizzarieddi al sugo sono un primo piatto semplice con un formato di pasta tipico pugliese. Nel resto della Puglia forse sono meglio noti come cavatelli o strascicati, ma a Manduria prendono questo strano nome.

La particolarità dei pizzarieddi e delle orecchiette manduriane è che sono fatti con farina di grano duro in parte integrale, che li rende più rustici e grigietti.

Poi basta fare un buon sugo rosso e condirli con tanta cacioricotta fresca. Il sugo lo abbiamo preparato con la passata di pomodoro Donna Francesca, una vera squisitezza. E anche un piatto semplice come i pizzarieddi al sugo diventa una prelibatezza.

Ingredienti

  • passata di pomodoro Donna Francesca
  • 1 cipolla piccola
  • olio extravergine d’oliva
  • sale
  • pepe
  • zucchero
  • orecchiette
  • cacioricotta

Donna-Francesca-Salsa2

Istruzioni

  1. Affettate finemente la cipolla.
  2. In un tegame mettete qualche cucchiaio d’olio e fate appassire la cipolla, aggiungete la salsa di pomodoro.
  3. Salate, pepate e aggiungete mezzo cucchiaio di zucchero.
  4. Cuocete a fiamma bassa finché la salsa si sarà un po’ ristretta.
  5. Intanto cucinate le orecchiette seguendo le istruzioni riportate sulla confezione.
  6. Condite la pasta con il sugo di pomodoro e un’abbondante spolverata di cacioricotta.
Categorie
Magazine Ricette

Insalata di Cachi e Feta, la ricetta

Le amiche di Staffetta in Cucina hanno preparato una sfiziosa insalata di Cachi e Feta con l’aggiunta di Cotto di Fichi e Mandorle, scopriamola insieme!

L’insalata di cachi e feta è una ricetta gustosa e veloce, ideale per una fase detox.

Questa insalata è stata realizzata con i cachi vaniglia, anche detti cachi mela, che sono noti per essere sodi e per la loro buccia edibile. Noi li abbiamo grigliati, ma li potete utilizzare anche da crudi.

La particolarità dell’insalata di cachi e feta sta nell’uso di un prodotto molto particolare: il cotto di fichi dell’azienda Donna Francesca. Si tratta di un topping perfetto secondo noi su insalate e formaggi. Per darvi un’idea, lo potete utilizzare al posto di un eccellente aceto balsamico.

Ingredienti

  • 2 cachi vaniglia
  • 150 g feta
  • 30 g mandorle sgusciate Donna Francesca
  • cotto di fichi Donna Francesca
  • valeriana
  • olio EVO
  • sale fino

Donna-Francesca_Staffetta_2

Istruzioni

  1. Lavate la valeriana e asciugatela bene.
  2. Lavate i cachi vaniglia e tagliateli ciascuno in 8 parti.
  3. Scaldate la piastra e cuocete i cachi vaniglia 2 minuti per lato.
  4. Condite la valeriana con sale e olio. Aggiungete le mandorle e la feta sbriciolata; condite con il cotto di fichi e mescolate delicatamente.
  5. Aggiungete i cachi grigliati, e insaporiteli con qualche goccia di cotto di fichi.
  6. Servite subito.